Stanca morta

Stanca
Ieri, 14 marzo 2007 è la data che ricorderò come la giornata più faticosa di tutta la mia esistenza, in modo assoluto e totale. Sono certa che anche il giorno in cui sono nata, è stato più rilassante. Dall’eccitazione nel ricevere l’annuncio da parte del primario che mi rimandava a casa, finalmente, all’attesa spasmodica della consegna della cartella clinica, che non arrivava mai, lo stress accumulato è stato notevole. L’ultimo pranzo in corsia, ancora attesa e poi finalmente alle 16.00, l’uscita. Poi sono giunti i rimescolamenti emotivi incontrollabili: la gioia di vedere il mare e sentire il sole sulla testa al punto di non poter trattenere le lacrime, la nuova consapevolezza di tornare alla libertà, seppur vigilata e controllata, un senso crescente di tranquillità e ilassamento, per arrivare al punto in cui, giunta a casa, l’adrenalina è crollata di colpo, lasciandomi letteralmente senza forze, esausta, distrutta, sfinita. Ora mi prenderò tutto il mio tempo per tirarmi su, farò una bella cura di sonno, è l’unica cosa di dui ho bisogno e so che solo questo mi può aiutare a tornare alla normalità. Con calma…

Annunci

29 thoughts on “Stanca morta

  1. BENTORNATA!!!!
    Prenditi tutti il tempo che hai bisogno.. con la consapevolezza di essere circordata da tantissime persone che ti vogliono bene!
    E goditi le coccole della Piuma!!!
    un bacione Cris!!!

  2. E’ stata una bellisssima sorpresa il link al tuo blog. Ma più gradita ancora è stata la notizia, data proprio da te con le tue mani, che ora devi solo riposare. Ci mancano tanto i tuoi auguri, e li rivogliamo quanto prima.
    Un bacione e grazie anche per avermi fatto ammirare quell’ immagine, così fiabesca, all’ inizio del tuo blog.
    Estate

  3. Je vois que, malgré ton immense fatigue, tu n’as pu t’empecher de nous écrire une très belle page sur ton retour à  la maison. Maintenant laisse-toi dorloter et savoure tous les moments de ta convalescence, sans impatience et sans t’arreter aux inévitables contingences désagréables à traiter par le mépris. Bisous de F. & Al.

  4. bentornata, rilassati, stravaccati, rigirati nel letto, dormi, spaparanzati, ronfa beatamente e …
    ricevi una montagna di bacioni da me ed il miniFranz…

  5. Madonna mia! Alle 16!!!!! Poverina..non ci posso credere!..Vabbè ora riposati, E’ quasi tutto finito! un bacione ad una donna coraggiosa. Ceci

  6. Eh si cara Cris e’ bellissimo riavere i propri spazi e lasciarsi alle spalle questa brutta esperienza che sono sicura hai affrontato con tutte le tue forze e quella carica di energia che emerge quando ci scrivi!!Auguri di una pronta ripresa..ps e se Piuma ti fa arrabbiare dimmelo che la aggiustiamo noi!!A presto!!

  7. Un’anziana donna cinese aveva due grandi vasi, ciascuno sospeso
    all’estremità  di un palo che lei portava sulle spalle.
    Uno dei vasi aveva una crepa, mentre l’altro era perfetto, ed era sempre
    pieno d’acqua alla fine della lunga camminata dal ruscello a casa, mentre
    quello crepato arrivava mezzo vuoto.
    Per due anni interi andò avanti così, con la donna che portava a casa solo
    un vaso e mezzo d’acqua.
    Naturalmente, il vaso perfetto era orgoglioso dei propri risultati. Ma il
    povero vaso crepato si vergognava del proprio difetto, ed era avvilito di
    saper fare solo la metà  di ciò per cui era stato fatto.
    Dopo due anni che si rendeva conto del proprio amaro fallimento, un giorno
    parlò alla donna lungo il cammino: .
    La vecchia sorrise: .
    Ognuno di noi ha il proprio specifico difetto. Ma sono la crepa e il
    difetto che ognuno ha a far sìche la nostra convivenza sia interessante e
    gratificante.
    Bisogna prendere ciascuno per quello che è e vedere ciò che c’è di buono
    in lui.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...