America’s Cup World Series

Sirena

Nel gennaio 2000 la fase finale della Louis Vuitton Cup si svolgeva in Nuova Zelanda e, come moltissimi italiani che improvvisamente si sono appassionati alla vela, ho passato anch’io alcune notti a seguire le regate di Luna Rossa. Quest’anno le World Series fanno tappa in Italia e non c’è neanche bisogno di perdere ore di sonno. Così, questo pomeriggio mi sono rituffata nell’atmosfera marinaresca e mi sono gustato l’ultima regata della prova andata in scena nel Golfo di Napoli.

Il catamarano Luna Rossa Piranha timonata da Chris Draper ha battuto gli americani di Oracle Racing di James Spithill mentre l’altra Luna Rossa Swordfish è arrivata purtroppo ultima a causa di una penalità  subita nel momento decisivo della regata chiudendo con un ritardo dalla gemella di 6’29”.

Come mai avranno scelto questi nomi per le nostre barche? Forse perché il piranha e il pesce spada sono pesci aggressivi, potenti e veloci. Chissà? In ogni caso, anche lo skipper di Swordfish ha un nome predestinato all’ambiente marino. Si chiama Massimiliano Sirena.

Anche lui entra di diritto nella mia raccolta “il destino in un cognome”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...