La scelta delle parole

Buon odore

Non è la prima volta che i giornalisti dimostrano di mancare di sensibilità nella scelta delle parole per i titoli o le didascalie. Mi ricordo un articolo di cronaca che annunciava che la vittima di un incendio si era “spenta” dopo 3 giorni di agonia! Simpatico, non è vero?

Questa è la prima pagina di un giornale francese che sarebbe dovuta uscire ieri. Nel giro di pochi minuti una valanga di commenti dei lettori è arrivata sul sito de Le Telegramma permettendo così alla redazione di correggere il tiro prima di fare una brutta figura. Qui, lo screenshot della pagina dopo la correzione. Ma rileggersi prima di pubblicare qualcosa no eh?

Come direbbe Nanni Moretti: “Le parole sono importanti!”

One thought on “La scelta delle parole

  1. Pingback: Umorismo involontario | Blutriskell – Il blog di Cris

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...