Mega yachts

Serene A

Da sabato questi due bestioni sono parcheggiati davanti a San Vincenzo. La mia fotografia non rende molto bene l’idea ma vi assicuro che le dimensioni di questi yachts sono davvero imponenti. Qui, potete vedere un filmatino con una veloce panoramica vista dalla nostra terrazza.

In questi giorni, ho googlato un po’ e molte delle domande che mi ponevo riguardo a queste due barche hanno trovato risposta:

“A” è il nome dello yacht più bizzarro che abbia mai visto. Non è che ne abbia visti tantissimissimi però questo è strano forte. C’è chi dice che sembra un’astronave, altri dicono che assomiglia ad un sommergibile. Quando è stato nel golfo di Napoli l’hanno addirittura paragonato ad un ferro da stiro.

Appartiene al miliardario russo Andrey Igorevich Melnichenko, proprietario della più importante banca d’affari del suo paese. Si chiama A in onore di sua moglie Aleksandra Kokotovic, miss Yugoslavia 2002.

Il panfilo lungo 119 metri e largo 18 è uscito dai cantieri navali tedeschi di Blohm & Voss nel 2008 ed è costato la bella cifra di 150 milioni di dollari ma oggi il suo valore è di circa 400 milioni.

E’ nato dalla collaborazione dell’architetto Martin Francis e del designer francese Philippe Starck. Offre 3 piscine decappottabili e programmabili con effetto onda, di cui una con il fondo trasparente, una master suite, sei suites per gli ospiti ed altre 42 camere,  elicottero e chi più ne ha più ne metta.

Non oso pensare a quanto costi fare il pieno ma mi basta sapere che è in grado di andare da Londra a Città del Capo senza dover far rifornimento, ha un’autonomia di 65000 miglia. In pratica con quel po’ po’ di serbatoio, credo che gli convenga far benzina direttamente alla fonte negli emirati arabi, dal produttore al consumatore 😉

Si dice che tra gli ospiti di Melnichenko ci fosse un ricco emiro e che tutta questa bella gente sia scesa a terra (almeno) per andare a cena al Bucaniere, il ristorante gestito da Fulvietto Pierangelini, figlio del più famoso chef Fulvio.

Martedì mattina:  Nel mio panorama, c’è come un vuoto: “A” è salpato, se n’è andato. Senza neanche salutare! 😦 Mi ci ero affezionata, faceva già parte del paesaggio. Meno male che almeno il Serene è rimasto! 😉

Il Serene, battente bandiera delle isole Cayman è ancora più mastodontico di A: E’ lungo 134 metri e dovrebbe appartenere a Vladimir Potatin Olegovich, magnate russo, primo ministro nell’84 e proprietario della società metallurgica Norilsk Nickel anche se altri siti on line citano  il re della vodka Stolichnaya Yuri Schefler come attuale proprietario del Serene.

Con i suoi 4.500 metri quadrati di spazi interni, di cui 2.700 metri quadri extra-lusso è il più grande panfilo mai costruito in Italia da Fincantieri, uno dei dieci più lunghi e più avanzati sul piano tecnologico al mondo. Ha ben due piattaforme per l’atterraggio degli elicotteri, un sommergibile, per immersioni fino a 100 metri di profondità e una piscina di acqua di mare.

Il motivo della massiccia presenza russa sulla nostra costa non è mera villeggiatura ma business! Come dire…uniscono l’utile al dilettevole. E come dar loro torto? Oltre a partecipare alla festa di compleanno di Yuri Shefler che si è tenuta lunedì a Bolgheri nella Tenuta dell’Ornellaia alla presenza di un centinaio di altri magnati russi e inglesi, pare che i russi in questione abbiano messo gli occhi su diverse proprietà e sarebbero disposti a pagare cifre da brivido … e subito! Dicono che la blindatissima serata sia stata rallegrata da un concerto di Zucchero.

Mercoledì pomeriggio: E’ partito anche Serene. Buon viaggio! 🙂

Ho come l’impressione che ai ricchi russi la Versilia non basti più.

Annunci

2 thoughts on “Mega yachts

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...