Weekly Photo Challenge: Let There Be Light!

Lume di candelaE la luce fù! Traduzione italiana per il tema della sfida fotografica del Daily Post di questa settimana.

“In time for the shortest days of the year (at least in the northern hemisphere), let’s give our trusty lightbulbs, flickering candles, and pedestrian street lamps their due respect.

IN A NEW POST CREATED FOR THIS CHALLENGE, SHARE A PHOTO THAT FEATURES A LIGHT SOURCE.”

Una cenetta romantica a lumi di candela? Invece no! E’ solo che c’è stato un black out e ne ho approfittato per fare qualche scatto 😉

Annunci

Weekly Photo Challenge: Horizon

Panoramica, clicca per ingrandireIl tema della sfida fotografica della settimana del “Daily post at wordpress.com” è l’orizzonte, lo skyline, il punto che congiunge il cielo alla terra, o al mare nel mio caso.

“Horizon. The space or line where the sky meets the earth. So many places where the sky meets the earth around the world, and millions of interactions between two elements. It can be water, a city skyline, a forest, a wasteland, a desert, a sunset outside your bedroom window. Is there a particular horizon which speaks to you? In a new post specifically for this challenge, share a photo which means HORIZON to you!

Ecco il mio orizzonte personale! Si tratta di una panoramica, non di grande qualità fotografica che mi permette però di mostrarvi il meraviglioso spettacolo al quale ho la fortuna di poter assistere giorno dopo giorno.

Weekly Photo Challenge: An unusual POV

Lo strano sguardo della gru incoronataQuesta foto fa già parte della pagina del mio blog dedicata agli animali, non è stata scattata espressamente per il challenge fotografico di questa settimana ma volevo proporvela di nuovo per due motivi: Il primo è che corrisponde perfettamente al tema dell’inusuale punto di vista ma soprattutto perché questa foto è una delle mie preferite: Non sarà tecnicamente perfetta, ma ha il grande pregio di farmi sorridere. Sempre! Quando ho un attimo di tristezza, basta che gli dia un’occhiata e mi torna il buon umore.

Mi auguro che faccia lo stesso effetto anche a voi 🙂

Weekly Photo Challenge: Fresh

Piccione senese

In queste calde giornate estive la sfida fotografica del Daily Post cade, come si suol dire, a fagiolo. Infatti il tema proposto da Sara Rossi è “qualcosa di fresco”

Fresh. The definition for fresh has a bit of a fork in it – it’s a state (new, recent, previously unknown) and it’s a taste or sensation (cool, sweet, invigorating, refreshing). Fresh is definitely this cantaloupe (“melone”) granita I enjoyed recently here in Italy. It cooled me down immensely (and it didn’t hurt that it was delicious, too!) 

I’m going to let the Daily Post community divide however you want with this – which definition will you go with? Show us what you got! 

In a new post specifically for this challenge, share a photo which means FRESH to you!

Vi propongo una mia vecchia foto che ritrae un piccione che si disseta in una fontana di Piazza del Campo a Siena. E’ già presente nella mia galleria fotografica dedicata agli animali ma forse non l’avevate ancora vista. Ricordo di averla scattata proprio in un caldissimo pomeriggio di Agosto.

Weekly Photo Challenge: Companionable

Tiragraffi? No grazie!Il challenge fotografico di “The Daily Post” di questa settimana ha per tema i nostri compagni di vita. Può essere umano o no. Per amore di riservatezza, preferisco non parlare qui del mio Lui, vi parlerò dunque del peloso che vive con me da 5 anni. Per chi non lo conoscesse già, visto che gli ho dedicato un’intera pagina di fotografie, questo gatto che dorme in posizioni assurde come (a quanto pare) tutti i Norvegesi, si chiama Carlo ma preferisce (non)rispondere al nomignolo di TopoGatto.

Sembra voler dire:

“Il miglior tiragraffi del mondo non sarà mai all’altezza di  una semplice scatola di cartone quando scoppia il caldo!”

Weekly Photo Challenge: The Sign Says

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il tema del Challenge fotografico del Daily Post per la settimana che sta per terminare riguardava i cartelli stradali, le insegne e tutto quello che comporta: inesattezze, umorismo, stranezze. Ecco una selezione di quelli che mi sono capitati.

Signs. Funny, poignant, symbolic, incorrect, informative, foreshadowing…there are so many signs in the world.”

Weekly Photo Challenge: Pattern

Cavolo romanesco

Da Wikipedia: “Pattern è un termine inglese che può essere tradotto, a seconda del contesto, con disegno, modello, schema, schema ricorrente e, in generale, può essere utilizzato per indicare una regolarità che si riscontra all’interno di un insieme di oggetti osservati”.

La sfida fotografica proposta da “The Daily Post” questa settimana, tratta proprio di questo argomento.

“Pattern. Patterns are everywhere. Patterns are sometimes intentional and sometimes accidental. They can be decorative or merely a result of repetition, and often patterns can be in the eye of the beholder to discover them.

L’ortaggio che ho fotografato qualche tempo fa rappresenta benissimo questo tema:

“Il broccolo romanesco assomiglia ad un cavolfiore, ma è verde chiaro, ha una forma piramidale e tante piccole rosette, disposte a spirale, che riproducono la forma principale e si ripetono con regolarità. Ogni rosetta è composta da numerose rosette più piccole, rendendo la forma del broccolo romanesco simile ad un frattale. Il numero di rosette che compongono il broccolo romanesco è un numero di Fibonacci. Il broccolo romanesco è ricco di antiossidanti, vitamina C, fibre e carotenoidi.” (Fonte: Wikipedia)

Weekly Photo Challenge: From Above

GattoCarlo visto da sopraSembra quasi che stia per spiccare il volo come Superman, invece è solo una delle assurde posizioni che il mio gatto ama assumere: Sdraiato sul pavimento a pancia all’aria. Questa foto è perfetta per il challenge fotografico della settimana del Daily Post “Visto da sopra”

“From above. Change your perspective on something. Share a photo of a subject which you shot from directly above.”

Weekly Photo Challenge: “Change”

La muta della cavalletta - Prima e dopo

Il cambiamento, il passaggio da uno stato ad un altro, cambiarsi d’abito o addirittura cambiare pelle. Questo è il tema fotografico della settimana. Questa volta ho ripescato dal mio archivio una foto del 2004. Mi ricordo che quella mattina, sono rimasta appollaiata in equilibrio precario,  in cima ad uno scaleo appoggiato alla siepe per più di due ore con la digitale in mano. Volevo a tutti i costi documentare gli sforzi necessari ad una cavalletta per liberarsi del suo esoscheletro e spiegare le sue nuove ali. A sinistra, la fase iniziale: Si vede l’angolo ancora compresso e stropicciato. A destra, alcune ore più tardi, i fluidi hanno finalmente raggiunto l’estremità delle ali distendendo i tessuti, un po’ come fa la linfa nelle nervature di una foglia. A fine giornata dopo tutto questo lavoro estenuante, la locusta spiccò il volo.

Il cambiamento è sempre molto faticoso.