Casa nuova, vita nuova

Home sweet home
Dopo tre giorni e tre notti nel nuovo appartamento posso finalmente dire che sono a casa. Finiti i lavori di imbiancatura, finito il trasloco! Ho patito qualche giorno di caccia al tesoro durante i quali non riuscivo a ritrovare la roba ma adesso comincio ad ambientarmi e a rilassarmi. D’altronde lasciare un appartamento dopo 20 anni e riorganizzarsi non è semplice. Oggi Marcello mi ha lasciata sola per la prima volta e mi sono goduto la terrazza con vista mare e ho preso il sole per la prima volta quest’anno. Che bello! I vicini torinesi, nonostante il Ponte del 2 Giugno non sono venuti e sono immersa nel silenzio: nessuno sopra, nessuno a destra,  nessuno sotto e nessuno a sinistra. Una pacchia.
L’unica cosa rimasta nel vecchio appartamento è il PC e il router che ci permette di collegare il portatile in rete tramite la connessione wireless finché non riconsegnamo le chiavi al proprietario (ci vorrà ancora un po’ di tempo prima di risistemarlo come si deve). E’ una bella comodità: In fondo ci siamo spostati solo di 20 metri e non ci sono ostacoli tra le due case.

Annunci

Contratto firmato.

Firma

E' fatta! Non si torna più indietro. Ieri abbiamo firmato il contratto di affitto e abbiamo ricevuto le chiavi dell’appartamento. Il proprietario è giovane (e carino) e sembra molto disponibile e alla mano. Domani cominceremo ad imbiancare e a trasferire quello che possiamo. Per fortuna i soffitti sono perfetti e i muri hanno solo bisogno di una rinfrescata, dovremmo cavarcela in due o tre giorni. Sono al settimo cielo, mi sembra un nuovo inizio, una boccata di aria fresca.