Twister (bis)!

Tornadoattinata spettacolare quella di ieri: Dalle 11:00 alle 14:30 si sono succedute all’orizzonte una quantità mai vista di trombe d’aria. Ne ho contato almeno 5. Cosa fai in questi casi? Finché rimangono al largo, come capita di solito, poco male: Rientri di corsa a casa per osservare tranquillamente il fenomeno e scattare fotografie, sono così lontane. Poi sembrano molto meno pericolose dei veri tornado ai quali i film  ci hanno abituati. Sei al sicuro, cosa vuoi che ti succeda!?

Le cose però cambiano quando ti accorgi che la tromba d’aria si sta avvicinando e che non sembra essere intenzionata a dissolversi. Continui a filmare fino a quando vedi che il vortice sta sollevando sopra il palazzo comunale dei detriti; forse dei pezzi di carta o dei sacchetti di plastica. Solo a quel punto spegni la telecamera e chiudi le persiane per ogni evenienza.

Per fortuna, come nel maggio 2013, non è successo nulla e il turbine si è finalmente dissolto prima di raggiungere la mia terrazza ma devo ammettere che vederlo arrivare è stato impressionante. Ironia della sorte, la libecciata di venerdì mi ha fatto più danni della tromba d’aria: Un vaso rotto e  il meccanismo di chiusura della porta finestra scardinato dalla potenza della pressione dell’aria. Periodo perfetto per avere una finestra che non chiude bene, aspettando gli operai per la riparazione, non trovate?

Volete vedere il video che ho girato? Basta cliccare sulla foto!

Twister!

Mini twister. Clicca per vedere il filmatoNon ha niente a che vedere con i veri twisters, quelli seri che in questi giorni stanno devastando l’Oklahoma, ma anche noi stamattina in toscana, abbiamo avuto l’occasione di assistere alla formazione di un piccolo tornado. Erano le 9:30 quando, affacciandomi in terrazza ho visto che si stava formando un vortice a circa 300 metri dal porto. Mentre si avvicinava, ho deciso di mettere in sicurezza le piante e in particolare il mio vaso di fragole (non si sa mai ;-))  Ho preso la macchina fotografica e ho osservato con attenzione il fenomeno. Già nel 2010, una tromba d’aria aveva colpito San Vincenzo e aveva fatto molti danni. Fortunatamente questa volta, il vortice si è dissolto prima di toccare terra.  Cliccando sulla foto potrete vedere anche un breve filmato.

Neve in arrivo

Meteo

Di solito Il meteo.it ci azzecca. Oggi questo sito annuncia 7 cm di neve in arrivo su San Vincenzo tra le 7:00 e le 8:00 di domani mattina. Sembra che stia per scatenarsi il burian siberiano che trasformerà l’Italia in un gigantesco freezer. Dicono che sarà la settimana più fredda da più di 27 anni. Stamattina ho fatto la spesa per tutta la settimana, e come gli orsi sono pronta per l’ibernazione.

Aggiornamento: Questa volta il sito non ci ha preso: C’è stato soltanto qualche fiocco in mattinata.

Una rondine non fa primavera…

***L’articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale***

RondiniSe è vero che una rondine non fa primavera, allora ……. 7  fanno parecchio estate!!! La coppia di rondini (Hirundo rustica)che ha scelto quest’angolo per costruire il suo nido ha ben 5 becchi da sfamare. Ecco perché non c’è una zanzara da queste parti!

Aggiornamenti:

  • Venerdi 04, nel pomeriggio un pulcino è caduto dal nido. Con l’aiuto di una vicina, l’abbiamo rimesso nel nido nonostante i fratelli cercassero di impedircelo. E’ indiscutibilmente il più piccolo della nidiata e ci è sembrato in punto di morte. Era pieno di pidocchi. Forse i suoi fratelli, più forti di lui, l’hanno buttato fuori dal nido alla maniera del cuculo? Le leggi della selezione naturale sono implacabili e so benissimo che il tasso di mortalità è altissimo ma abbiamo cercato lo stesso di aiutarlo. Non so se il nostro intervento influirà molto sulla sua sopravvivenza ma stamattina, erano ancora 5 i becchi che si spalancavano sul bordo del nido. Anche se gli abbiamo solo dato un’altra possibilità, è già qualcosa.
  • Sabato 05: La vicina ha ritrovato lo stesso pulcino per terra, e se l’è portato a casa. L’ha ripulito di tutti gli insetti che gli stavano addosso e l’ha nutrito con macinato e omogeneizzato.
  • Lunedì 07: Nel pomeriggio, il piccolo ospite della vicina non ce l’ha fatta.
  • Mercoledì 09: un altro pulcino è stato ritrovato fuori dal nido, è formato. Sembrava che facesse le prove di volo. Ogni 3×2 lo rimettiamo dentro il nido. Sembra proprio che il nido sia diventato troppo piccolo per 4 pulcini che stanno ingrassando a vista d’occhio.
  • Giovedi 10: Ecco una foto (clicca per ingrandire) di oggi; il quarto pulcino è in fondo e non si vede.

Rondini 2

  • Venerdi 11: Ormai abbiamo lasciato lo scaleo accanto al nido e appena ce n’è bisogno infiliamo il pulcino nel nido. Oggi pomeriggio, 3 volte. Dovrebbe mancare poco alle prime prove di volo. Ho lettoche le uova non si schiudono tutte insieme. Significa che il primo nato è sempre quello più forte, quello che si nutre di più, mentre gli ultimi nati sono più deboli e crescono con più difficoltà.
  • Sabato 12: Ci siamo, i piccoli hanno lasciato il nido e si sono piazzati sullo stendino della vicina del secondo piano. C’è solo “Numero 4” che non riesce ancora a volare ed è rimasto tutto il giorno sul muretto ma gli adulti non l’hanno abbandonato e gli hanno portato da mangiare in continuazione.
  • Domenica 13: “Numero 4” è stato ritrovato morto dalle vicine. Durante il temporale tutte le rondini erano sparite, a parte due pulcini  che sono rimasti aggrappati al blocco persiana di un appartamento del primo piano. Non si sono mossi di lì fino al tramonto.
  • Lunedi 14: Oggi c’è un maestrale che porta via e di rondini, neanche l’ombra. Spero che abbiano trovato tutti un posto sicuro.

Eclisse di luna


Stanotte era prevista un’eclisse totale di luna ma le nuvole hanno deciso di impedirci la visione di questo spettacolo. Niente Luna Rossa. Almeno da queste parti. E voi, l’avete vista?

Buona Candelora a tutti!

crepesIn Toscana il detto sulla Candelora recita: 

Se nevica o gragnola dell’inverno siamo fora
Se c’è sole o solicello siamo ancora a mezzo inverno
Se c’è sole o sole tutto dell’inverno resta il brutto

Oggi è piovuto, quindi possiamo ritenerci usciti dall’inverno, giusto? E questo è un bene. Uffa però….tutte queste tracce lasciate dalla pioggia sul mio macinino nuovo.

Per tirarmi su mi ci vorranno almeno tre crêpes!

Letargo

letargo
Lo immaginavo e stanotte ho avuto la conferma che i miei ricci Arturi non sono ancora andati in letargo. Troppo caldo. Meno male che ne ho visto uno, cosi gli ho potuto dare da mangiare. L’ho trovato nonostante tutto in ottima forma, è bello ciciotto, e da stanotte, la mensa ricciesca riapre!



Je m’en doutais et cette nuit les faits m’ont confirmé que mes hérissons Arthurs n’ont pas encore commencé leur période d’hibernation. Il fait trop chaud. Heureusement que j’en ai vu un cette nuit, comme ça j’ai pu leui donner quelque chose à grignoter. Il était en grande forme, malgré tout: bien dodu. Nous vous informons de la réouverture de la cantine des hérissons, à partir de ce soir!

Cominciamo bene!

BombolaQuesta è nuova! Non sapevo che anche le bombole di gas potessero essere difettose. Eppure mi è capitato proprio la sera del 31 dicembre (che culo! Meno male che avevamo una stufetta elettrica di emergenza). Dopo aver cambiato la bombola alla stufa catalitica non c’è stato verso di farla ripartire. Smontato tutto, portato l’aggeggio all’Omino del Gas per un controllo. Dopo averla visitata, collegata ad un’altra bombola e accesa, il cosidetto Sig.Ominodelgas mi fa notare che funziona benissimo. La maledetta ce l’aveva con me e cercava di farmi fare la figura della cretina che non sa farla funzionare, ma quando sono tornata a casa e l’ho rimontata, riecco di nuovo che fa le bizze.  Ho quindi intuito che il problema veniva dalla bombola, non capisco come possa essere possibile ma è bastato sostituirla con una nuova perchè il dolce tepore tornasse ad invadere l’appartamento. Ho riportato la bombola rossa e ne ho preteso una celeste.
Si sa: Il rosso è il colore delle mutande della notte di San Silvestro, e quindi non la voglio più vedere, almeno fino all’anno prossimo!

La mangiatoia

PettirossoDa ieri la temperatura sta calando, specialmente di notte. Certo non siamo in Val d’Aosta ma i pettirossi hanno cominciato a farsi vedere. Uno si è addirittura avvicinato alla porta finestra, sembrava cercasse di sbirciare dentro casa. Così, cogliendo al volo il promemoria che forse l’uccellino mi voleva lasciare, ho tirato fuori la mangiatoia e l’ho piazzata nella siepe. Ancora nessuno è venuto a beccare ma sono  certa che non tarderanno a scoprire la mensa.



Depuis hier la température est en train de baisser, spécialement la nuit. Bien sûr on n’est pas en Val d’Aoste mais les rouge-gorges ont commencé à se faire remarquer. Il y en a un qui s’est même approché de la porte-fenêtre et qui semblait jeter un coup d’oeil à l’intérieur. J’ai donc pris à la volée le pense-bête que le zoziau voulait peut être me rappeler,  j’ai sorti la mangeoire du placard, et je l’ai placée dans la haie. Personne n’est encore venu becqueter mais je suis sûre qu’ils ne tarderont pas à découvrir la cantine.